IL RIFUGIO MICHELUZZI

Benvenuti a casa vostra

LA STORIA DEL RIFUGIO

La storia del Rifugio nasce verso la fine dell’800 quando all'epoca era una semplice stalla per il ricovero degli animali che in estate passavano l’alpeggio in Val Duron e da un Tobià usato per tenere il fieno. Di proprietà di Barbara (Bertola) e Luigi Rizzi de Ferat il quale è stato una Guida Alpina conosciutissima per le tantissime “vie” tra le quali alcune di notevole difficoltà ma anche perché la Guida Alpina preferita dal Re del Belgio. Quest’ultimo si faceva sempre accompagnare da Luigi quando si recava in Val di Fassa per soggiornare. In seguito, passò come eredità ad una delle figlie, Maria Orsola Rizzi, sposata con Battista Micheluzzi (Tita). I due, con le quattro figlie, passavano le estati dedicandosi al pascolo e alla fienagione e a dare ospitalità alle numerose persone di passaggio. Il rifugio era conosciuto come “malga Rifugio Micheluzzi” Man mano che passano gli anni, il rifugio Micheluzzi subisce qualche ingrandimento e tante migliorie proprio per venire incontro alle nuove esigenze di ospitalità e ristoro dei viandanti. Dagli anni ’80 e per 12 anni viene gestito da una delle figlie, Carmen con l’aiuto dei figli Graziano e Adriana. Alla morte di Battista Micheluzzi (Tita) il rifugio passa alla figlia secondogenita Adalgisa Micheluzzi. Adalgisa, sposata con Marco Bernard de Bernardo dal ’92 portano avanti la tradizione di Famiglia gestendo il rifugio con i quattro figli: Nadia, Erwin, Davide ed Ivana. Apportando parecchi miglioramenti ed un’altra ristrutturazione che da un’estetica al rifugio più in sintonia con l’ambiente naturale circostante. La sua nuova forma da baita di montagna meglio si armonizza con la Val Duron e rende l’ambiente più caloroso e familiare. Davide che si occupa del rifugio da poco ha ristrutturato completamente le camere e le sale al piano terra rendendo il Micheluzzi un punto di riferimento sia per quanto riguarda la ristorazione sia per l’accoglienza con nuove camere, tutte con bagno e con tanto legno di abete profumato.

Vuoi prenotare una camera?

GET IN TOUCH

Non esitare a contattarci!

Telefono

Chiamaci allo +39.0462.750.050

Email

Invia la tua mail a info@rifugiomicheluzzi.it

Senteri per il rifugio

Scopri come raggiungerci attraverso i molti sentieri della Val di Fassa

+39.0462.750.050
info@rifugiomicheluzzi.it

Accetto i termini e condizioni

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.